Frytop professionali per cotture perfette

frytop.jpg

Negli ultimi anni è sempre più facile trovare nelle cucine dei ristoranti il frytop, tanto da essere diventato ormai un vero e proprio must have. Si tratta infatti di un’attrezzatura professionale molto versatile e soprattutto semplice da utilizzare, che garantisce però allo stesso tempo un risultato di alta qualità nella preparazione di tantissimi piatti. Vediamo assieme che cosa sono i frytop professionali e perché dovresti averne uno anche tu nella cucina del tuo locale! 

Cos’è e a cosa serve il fry-top

Sicuramente ne avrai sentito parlare ma forse non sai bene a cosa serve il fry top e come puoi sfruttare le sue potenzialità. Il fry top altro non è che un elettrodomestico professionale che prende il posto della classica piastra e griglia. Viene utilizzato per cuocere, grigliare e rosolare carne, pesce e verdure senza però dover utilizzare acqua, legno o pietra lavica al di sotto della superficie di cottura. I fry top professionali permettono di raggiungere temperature molto elevate e di distribuire il calore in maniera uniforme su tutta la superficie di cottura, garantendo così dei piatti cotti a puntino e ancora ricchi dei loro succhi naturali. Con il fry top si cuoce infatti direttamente su una spessa piastra in acciaio dolce, in cromo oppure in vetroceramica che può essere liscia o rigata a seconda del modello e degli utilizzi a cui è destinata. Parliamo quindi di una tipologia di cottura “a contatto” e senza fiamma diretta, che non necessita dell’aggiunta di olio e altri condimenti, mantenendo così inalterati i sapori delle pietanze per una cottura sana e gustosa. Ma il vero vantaggio dei fry top riguarda la loro pulizia: essendo dotati di un apposito cassetto che raccoglie tutto il grasso di scolo durante la cottura, pulire il frytop è un vero gioco da ragazzi. Basterà un po’ di acqua tiepida e del detergente neutro e tornerà come nuovo. 

Fry top elettrici o a gas?

Come per ogni attrezzatura professionale, anche per i fry top è possibile trovare in commercio diversi modelli per rispondere alle esigenze specifiche di ogni ristoratore, a partire dalla tipologia di alimentazione. Troviamo infatti i fry top elettrici, realizzati con delle resistenze termiche che scorrono sotto la superficie di cottura per scaldarla uniformemente, oppure i fry top a gas, che raggiungono la temperatura desiderata attraverso dei bruciatori. I modelli si differenziano poi per la tipologia di piastra installata: come abbiamo visto, questa può essere realizzata in cromo, perfetta per una cottura antiaderente e per preparare pietanze molto grasse; in acciaio dolce, la versione più economica ma che richiede più manutenzione; e infine in vetroceramica, principalmente indicata per cucinare in maniera rapida sandwich, panini e carne. Infine, la piastra può essere liscia o rigata: la scelta su quale acquistare dipende dalle tue esigenze ma se il tuo ristorante ha tra le sue specialità la carne ti consigliamo quella rigata, per ricreare lo stesso effetto della cottura su griglia!